fbpx
Boschetti 1891Boschetti 1891

Crostata glassata (pasta frolla all’olio)

  • Condividi l'articolo

La crostata glassata è una crostata ricca di buona confettura di frutta, resa ancor più elegante dalla glassatura in superficie, che ne dona un aspetto più invitante.

Per la mia crostata ho utilizzato la ricetta collaudata della pasta frolla all’olio, quindi senza l’utilizzo di burro, che la rende un dolce da credenza ideale per tutti coloro che hanno intolleranze al lattosio o sono allergici ai latticini.

Il friabile guscio di frolla all’olio racchiude uno strato generoso di confettura extra di visciole Boschetti 1891, una confettura preparata con il 70% di frutta, di sola frutta italiana, dal sapore intenso e con pezzi di visciole che, per mia grande golosità, ho faticato a restitere dal gustarmela tutta a cucchiaiate! Completata la crostata (già golosa di suo) uno strato di glassa di albume al limone e confettura extra alle ciliegie Boschetti 1891.

Un dolce semplice e goloso, ideale per ogni momento della giornata ed per qualsiasi occasione, perfetto per tutta la famiglia.

INGREDIENTI PER LA FROLLA ALL’OLIO

Per uno stampo da Ø 18- 20 cm

  • 280 gr di farina 00
  • 80 gr di olio di semi di arachidi
  • 100 gr di zucchero semolato
  • 1 uovo intero
  • 1 tuorlo d’uovo
  • la buccia grattugiata di 1 limone
  • 1 pizzico di sale

INGREDIENTI PER IL RIPIENO

INGREDIENTI PER LA GLASSA

Procedimento:

Prepariamo la frolla all’olio: in una ciotola unire tutti gli ingredienti ad eccezione della farina. Iniziare ad amalgamare con una forchetta, ed incorporare poca farina alla volta, fino ad ottenere un composto denso.

Trasferire il composto sul piano lavoro e incorporare la restante farina. Lavorare a mano fino ad ottenere un panetto liscio ed omogeneo, che non si attacca alle mani.

La pasta frolla all’olio è pronta all’uso, e non necessita di riposo in frigorifero.

Infarinare leggermente il piano lavoro, dividere il panetto di frolla all’olio a metà, e stenderne metà con il mattarello, ad uno spessore di mezzo centimetro circa.

Rivestire lo stampo con della carta forno, oppure oliare ed infarinare bene, quindi avvolgere la frolla sul matterello e srotolarla adagiandola nello stampo.

Passare il mattarello sui bordi così da pareggiarli ed eliminare la frolla in eccesso. In alternativa, tagliare la frolla in eccesso con un coltello.

Con i rebbi di una forchetta forare la base della crostata, poi versare la confettura extra di visciole Boschetti 1891. Dopo aver livellato accuratamente la superficie, distribuire uniformemente le mandorle a lamelle sopra la confettura.

Infarinare nuovamente il piano lavoro, e stendere la restante metà della frolla all’olio. Sempre avvolgendola sul mattarello, strotolarla sopra la crostata, tagliare la frolla in eccesso, e sigillare bene i bordi così da non lasciar fuoriuscire il ripieno durante la cottura.

Prepariamo la glassa: Iniziare a montare con le fruste elettriche l’albume e, non appena inizia a formare della schiuma, unire il succo filtrato del limone.  Continuare a lavorare con le fruste aggiungendo poco zucchero a velo alla volta. Lavorare fino ad avere un composto denso e fermo, come la neve.

Con una spatola distribuire uno strato di glassa sulla crostata, livellandola bene.

In una ciotola versare due cucchiai di confettura extra alle ciliegie Boschetti 1891 , lavorarla velocemente con le fruste elettriche, quindi versare la confettura in un sac a poche.

Formare delle righe in verticale sulla glassa con la confettura extra alle ciliegie Boschetti 1891 , quindi procedere con delle righe orizzontali, a formare una griglia.

Cottura della crostata: preriscaldare il forno a 170°C in modalità ventilata. Raggiunta la temperatura, infornare la crostata glassata e lasciar cuocere per 30-35 minuti, fino a quando la glassa inizia a colararsi.

Lasciar raffreddare completamente prima di sformare la crostata e tagliare.

Se il vostro forno non ha la modalità ventilata, cuocere la crostata glassata in modalità statica a 180°C, sempre per 30-35 minuti.

Questa crostata è perfetta se preparata il giorno prima così che il ripieno si fermi, e al taglio la confettura non scivoli via.

Written by delizieeconfidenze.com

Previous

Polpette di spigola con salse senapate

Next

Muffin al cocco e limone