fbpx
Boschetti 1891Boschetti 1891

Pane di grano arso con speck e salsa senapata ai fichi

  • Condividi l'articolo

Ingredienti:
500 g di farina mix grano arso e riso integrale
1 bustina di lievito naturale (si può usare anche altro tipo di lievito)
350 g circa di acqua tiepida
2 cucchiaini di sale fino
150 g di speck tagliato a bastoncini sottili e corti
speck tagliato a fettine spesse q.b.
1 vasetto di salsa senapata ai fichi Boschetti 1891
qualche pomodoro ciliegia
parmigiano a scaglie sottili q.b.

Procedimento:
Ho messo nella planetaria il mix di farine e il lievito. Ho aggiunto metà dell’acqua tiepida e ho iniziato ad impastare a bassa velocità con la foglia. Ho continuato ad aggiungere l’acqua poca per volta facendola assorbire bene. A questo punto ho aggiunto il sale e ho continuato ad impastare a velocità media fino ad incordatura. Occorreranno circa 15 – 20 minuti.
Una volta incordato ho aggiunto lo speck, ho impastato circa 30 secondi a velocità bassa e poi per un minuto a velocità massima.
Ho lasciato riposare nella stessa ciotola della planetaria coperta da un canovaccio per un paio d’ore.
Poi ho versato l’impasto sulla spianatoia e ho dato due giri di pieghe a 3.
Ho quindi formato il pane, ho pirlato bene e messo in una ciotola a semisfera con all’interno un canovaccio infarinato e ho fatto lievitare fino al raddoppio. Ci sono volute quasi 3 ore, ma come al solito tutto dipende dalla temperatura a cui lievita l’impasto.
Quando è raddoppiato, ho rivoltato l’impasto su una teglia infarinata, ho fatto un taglio con un bisturi e ho cotto in forno caldo con un tegamino pieno di acqua sul fondo a 250° per 40 minuti e poi a 150 ° fino a doratura completa.
Ho fatto raffreddare su una gratella.
Per preparare il panino ho tagliato una fetta di pane dalla parte centrale dello spessore di circa un centimetro e mezzo e l’ho tagliata a metà.
Su una metà ho spalmato una generosa quantità di salsa senapata, poi ho appoggiato dei triangoli di speck ricavati dalle fette sistemandoli leggermente sovrapposti tra loro.
Sopra ho aggiunto fettine di pomodori ciliegia e ho completato con scaglie sottili di parmigiano ricavate col pelapatate.
Ho infine servito su un letto di rucola con l’altra metà fetta di pane poggiata di lato che va sovrapposta prima di mangiare il panino.

Written by isognatoridicucinaenuvole

Previous

Biscotto margherita con confettura di albicocche bio

Next

Ananas con feta, salsa senapata ai peperoni e carasau